Translate

mercoledì 12 novembre 2008

Concludendo il Congresso de La Destra...

Dopo Pannella hanno preso la parola Francesco Rastrelli e Teodoro Buontempo. Il quale, con un intervento di quasi due ore ha dimostrato di essere ancora dotato di tantissima energia. Anche se alcune cose non le ho condivise, come i ripetuti attacchi alla Lega, della quale dovremmo invece recuperarne l' elettorato, certamente di Destra. Poi è iniziata la lunghissima maratona che ha portato a parlare tutti coloro che si erano iscritti, terminata quasi all' una di notte. Con ulteriore prolungamento per piccole modifiche allo Statuto. Tra tutti gli interventi mi ha colpito senz' altro quello del Portavoce Provinciale di Belluno, Titti Monteleone, che, in risposta a Pannella ha raccontato la propria esperienza di Madre, Madre Vera a difesa della Vita. Incredibile la prova di resistenza di Francesco Storace, che praticamente non si è perso neanche un intervento, aiutato solo da un panino arrivato ad un certo punto per mano di una collaboratrice. Dimostrando un altissimo senso di democrazia ed amore per il Partito.

Il quale il giorno dopo, dopo gli interventi di Arrighi ed altri, è stato rieletto per acclamazione Segretario, concludendo con il proprio Intervento il Congresso. Ribadendo ancora una volta la volontà della Destra di rimanere indipendente, essendo nata per raccogliere consensi: "Non siamo un'opposizione. Verra' anche il momento delle alleanze''. ''Dovremmo forse guardare a Veltroni?'', ha chiesto alla platea dei delegati che hanno ovviamente risposto con un diniego. ''Dobbiamo essere capaci - ha detto ancora Storace - di spostare a Destra l'asse del bipolarismo italiano. Io sono contento, come uomo politico, di aver lavorato per il bipolarismo. Tuttavia oggi mi batto per un bipolarismo che non abiuri i valori della Destra''. Ammonendo che:''Non saremo il bancomat di Berlusconi da utilizzare a sua convenienza", e, rivolgendosi ai delegati: ''ricordate pero' che sta a noi non farci trattare come un bancomat''.

A proposito del PdL ha poi aggiunto: ''E' ovvio che parliamo male del Pdl perche' lo sguardo si posa su chi ci e' vicino...Denunceremo comunque gli errori che fa. Al centrodestra mancano i valori. Il Pd lo ha capito ed ha cercato di invadere una destra nulla''. Storace ha invitato tutti a sdrammatizzare il rapporto con il Pdl: ''basta con le analisi del sangue quotidiane nel nostro partito su chi ama Berlusconi. Qui c'e' gente che ama solo La Destra. Non possiamo sempre a stare a chiederci cosa facciamo con il Pdl. Dovranno essere loro ad interrogarsi su quello che noi vogliamo fare''. Ed infine l' ex-Ministro della Sanità ha voluto fare una precisazione, tornando sulla definizione di "nullita'' rivolta a chi ha lasciato il partito nei mesi scorsi: "Mai pronuncerei questo termine per Daniela Santanchè", ha assicurato Storace correggendo le interpretazioni date alle sue parole. Ricordando "il patema d'animo per tre mesi", nel periodo in cui la ex portavoce spingeva per portare il partito in un'altra direzione. Una scelta che secondo il segretario e' "un trionfo di irresponsabilita' e di impolitica. Perche' io ci sto se c'e' qualcuno che mi dice levati di mezzo perche' sono meglio di te, ma se quel qualcuno dice levati di mezzo perche' voglio liquidare il partito io non ci sto. Ma non pronuncerei mai il termine nullita' rivolto a Daniela Santanche', che ha fatto un'altra scelta rispetto a noi: non c'e' rancore, ma sara' lei ad avere rimpianti. Io mi rivolgevo agli altri che se ne sono andati".

3 commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ecco i commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#1 14 Novembre 2008 - 17:12

In conclusione vorrei dire anch'io qualcosa.....si è parlato molto in questo congresso....ma io devo ancora capire perchè nessuno ha chiesto allo scienziato pazzo (Storace) il motivo del buco nella sanità laziale, i suoi avvisi di garanzia.......i suoi inciuci con Il mocio vileda del calcio italiano ( lotito) in più vorrei sapere come può lui parlare di un passato che non rinnega...gli vorrei tanto dire che il Duce è morto a fucilato e poi messo a testa in giù......e dalle sue tasche non è caduto neanche uno spiccio appartenente agli Italiani...

Adriano!!!!
utente anonimo
#2 16 Novembre 2008 - 07:36

No, Adriano, non ci siamo. Non si può parlare di qualcuno senza nessuna condanna. Se tu fossi stato al Congresso, avresti toccato con mano come il problema principale sia la mancanza di soldini...Mentre altrove stanno nascendo formazioni di disturbo che evidentemente ne hanno tanti. Avrai visto, per esempio, quei manifesti giganti di Morselli, no ? Sai quanto costa un manifesto così ?
Vandeaitaliana

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#3 17 Novembre 2008 - 12:50

Condanna, processi...ma sei italiano??? Quando mai un politico è stato processato?? Ti ricordo che appena uscito fuori lo scandalo della regione lazio...il Berlusca ha nominato Storace ministro della salute......incredibile...poi ti consiglio di leggere il libro "Lady Asl"...processi e condanne ???? Mi viene da ridere......Berlusconi...Craxi......Prodi..Andreotti....Previti....Demita echi più ne ha più ne metta ....Ustica....Cermis.....etc..etc....hanno insabbiato tutto ciò..che vuoi che gli costa insabbiare un caso di mlasanità poi per di più se l'interessato è un probabile alleato politico...che spettacolo!!!!!

Adriano
utente anonimo
#4 17 Novembre 2008 - 16:02

Adriano.

Si, Italiano e garantista per tutti.
Vandeaitaliana
#5 19 Novembre 2008 - 22:00

garantista si basta che se nel caso di inciuci il soggetto venga sospeso nomentaneamente da ogni carica politica.....svoltosi il processo ritenuto innocente può tornare alla sua vita politica...e non che ancora sotto processo o con sul capo un procedimeto penale..gironzola con auto blu...scorte...tutto gratis..parla al pubblico e fa il populista...questo non i sta bene se poi per di più ci sono interessi pubblici...come la sanità.....

Adriano !!!!!
utente anonimo
#6 20 Novembre 2008 - 16:39

Adriano.

Adesso son' io che ti chiedo : ma sei Italiano ? Con quello che durano i processi in Italia ? Non hai visto proprio in questi giorni uno in Sardegna assolto dopo trent' anni di galera ?
Eppoi, quale scorta ? Io non l'ho vista. Io ho visto Storace mangiarsi un panino invece, verso le 22,30. E restare fin' oltre le due di notte ad ascoltare gli iscritti a parlare.

Eppoi, se gli interessava la poltrona, Storace rimaneva in AN e non andava a fondare La Destra. Se gli interessava la poltrona, accetterebbe di sciogliere La Destra e confluire nel PdL.

Ti stai sbagliando di grosso...
Vandeaitaliana