Translate

lunedì 20 agosto 2007

Don Camillo e le TASSE.

Anche oggi lascio spazio al Mio Parroco, essendo questo suo scritto di totale attualità:

E io pago... Sospiro ironico e amaro del grande Totò, anche lui preoccupato delle tasse, poco chiare e pulite, che rendevano duro il pane quotidiano.

In questi giorni sono nate delle polemiche per il richiamo di Prodi alla poca sensibilità dei preti, che si...dimenticano nelle prediche di sollecitare il pagamento delle tasse.

La posizione della Chiesa, e quindi di noi battezzati, è nota dal tempo di Gesù, infatti troviamo nel Vangelo che alcuni Farisei tennero consiglio sul modo di cogliere in fallo Gesù e andarono ad interrogarlo sul dovere di pagare le tasse: "...è lecito pagare il tributo a Cesare ?” e Gesù risponde: “perchè mi tentate, ipocriti ? Date a Cesare quello che è di Cesare, e a Dio quello che è di Dio”.

Forse Prodi è cresciuto alla scuola dei Farisei ipocriti e finge anche di non ricordare che c’è il settimo comandamento, che impegna a non rubare, compeso “il non rubare il giusto contributo al bene pubblico”.
Il difficile è capire e definire quando le tasse sono giuste, perchè basterebbe calcolare quanti miliardi, poco sudati, intascano gli Onorevoli ed i loro soci, per avere qualche fondato dubbio sul “dare al Cesare di turno” tutto quello che chiede.

Se Don Romano Prodi, dopo aver distribuito minima parte del tesoretto accumulato chissà come, incominciasse a togliere la prima pensione ai suoi colleghi con appena due anni e sei mesi di seggiolino, e volesse cancellare un’ infinità di privilegi per gli ospiti del Palazzo, allora i sacrifici per le tasse diventerebbero più predicabili anche in Chiesa.
I poveri deputati stressati sono costretti a farsi solo 37 giorni di ferie e non hanno neppure l’ indennità di solitudine, per confortarsi con droga e squillo, nei momenti di nostalgia familiare.
L’ Apostolo San Paolo insiste sul rispetto dei doveri civili: “ognuno sia soggetto alle Autorità superiori, perchè non c’ è autorità che non venga da Dio. E’ necessario quindi che siate soggetti anche per motivo di coscienza...per questo dovete pagare le imposte, perchè sono pubblici ufficiali di Dio...” (Ro. 13,5).

Ma è possibile oggi riferirsi a Dio in una società che vuole essere solo Laica pura, ossia senza appello a norme morali, più certe e sicure di quelle degli Onorevoli ?
Se Dio è un mito del passato, ognuno si fa la coscienza che vuole, e quindi anche “rubare le tasse” diventà opera di santità laica.
L’ unica grande industria, fonte di profitti senza limiti, in Italia non è FIAT, Telecom, Mediaset, ma il Parlamento, che non rischia capitali in proprio, e manovra montagne di miliardi.
In sincerità, da prete agreste, faccio fatica a vedere in quei palazzi “pubblici ufficiali di Dio”, anzi si offenderebbero per tale ingenua immagine.
“Ma lei ha sempre pagato le tasse, Don Camillo ?" Si, ma perchè costretto, con scarsa convinzione e poco amore di Patria. PERO’ Vorrei CONVERTIRMI...

6 commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ecco i commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#1 20 Agosto 2007 - 16:10

Il tuo Parroco ha chiosato le parole del Cardinal Bertone.
E' doveroso pagare le tasse (e chi lo ha mai negato ?) ma le tasse devono essere giuste (implicitamente: adesso non lo sono).
Ha ragione Calderoli quando dice che Bertono ha benedetto lo sciopero fiscale. Perchè queste tasse tolgono ai poveri e ai bisognosi per dare alle clientele e alle consorterie varie.
Monsoreau
#2 20 Agosto 2007 - 16:58

Veramente ha anticipato Bertone:
è tratto dal giornalino di Domenica 12 Agosto...
Vandeaitaliana
#3 20 Agosto 2007 - 18:34

Eccomi di ritorno dalle seconde vacanze... Hai cambiato qualcosa è Vandea? Come fai a sopportare quella facciazza del mangiagelato qui a sinistra (e dove altrimenti?)?
Ero sicuro che avrestiti trattato la vicenda di Don Gelmini (io ero proprio lì vicino) e l'articolo di Veneziani su Almirante...

Mi sembra di ricordare che l'intervento del Segretario di Stato Bertone (che viene da qua vicino, è del Canavese) non è stato una replica precipua all'uscita di Prodi ma che già da tempo era stato organizzato da parte della Chiesa una sorta di meeting sul tema (anche se l'intervento è avvenuto durante un raduno di CL). Ricordo male?

Laro

P.S. Un duro il tuo Parroco!

Massimilano

Io un paio di ragazze Fascistelle le conosco, ce ne sono parecchie in giro nel nord-ovest...
utente anonimo
#4 21 Agosto 2007 - 14:22

Mi dispiace ma non sono totalmente d'accordo...
Purtroppo la casta dei politici esiste e spesso si fa i suoi interessi ma le tasse vanno SEMPRE pagate e di una cosa son sicuro, qualunque sarà il mio reddito le pagherò SEMPRE tutte fino all'ultimo centesimo di euro...
utente anonimo

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#5 21 Agosto 2007 - 16:37

Laro.

Mangiasse solo il gelato ....
Se non va a casa, mi viene minimo minimo l' itterizia !

Il Mio Parroco è un grande, puoi dirlo forte. E per questo da alcuni non è benvisto...
Ma in ogni Parrocchia in cui ha operato, i Fedeli affollano le Sue Messe.


Anonimo.

Ma anche Mons afferma che è doveroso pagarle. Ma è altrettanto doveroso lottare per abbattere tasse ingiuste ed inadeguate.


Vandeaitaliana
#6 22 Agosto 2007 - 06:42

Ti cito Vandea perché mi sei piaciuto.

Ma anche Mons afferma che è doveroso pagarle. Ma è altrettanto doveroso lottare per abbattere tasse ingiuste ed inadeguate.

Questo, per me, vale di qualunque colore sia il governo.
Anto74
#7 22 Agosto 2007 - 08:06

L'anonimo ero io... XD
Scusa la dimenticanza...

Laro
È ben probabile che se ne trovino fasciste e naziste-razziste, ma non sanno nemmeno quel che dicono, io sto cercando qualche ragazza di Destra...

Eppoi (spero sia un caso) tutte quelle che si dicono di destra (minuscolo per loro) sono le più superficiali, materialiste, ignoranti (anzi, forse stupide proprio)...

Massimiliano
utente anonimo
#8 22 Agosto 2007 - 16:11

Anto.

Già, peccato che questo governo stia riempiendo gli italiani di balzelli e balzelloni, per farli diventare tutti poveri.
L' ultima pensata è l' aumento della tassazione dei BOT, che , come si sa, sono la forma d'investimento preferita dei vari Briatore, Montezemolo, De Benedetti, Tronchetti Provera.
Mentre la Borsa in Piazza Affari nella Mia Milano pullula di operai e pensionati...

Massimiliano.


Chi si dichiara nazionalsocialista o razzista, spesso non sa quel che dice, indipendentemente dal sesso....

Mentre conoscere appieno il Fascismo, non è spesso semplice, come dimostrano i vari malDestri che ne parlano e ce l' hanno con me, Mons, il Pizzino, Lontana ed altri di Triares, e lo relegano in area socialista.

Cercare una ragazza di Destra oggi non è semplice,ma non lo è stato mai: essere di Destra , comunque, vuol dire VERAMENTE crederci. Essere di sinistra, è molto più facile perchè sempre di moda.




Vandeaitaliana

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#9 22 Agosto 2007 - 16:32

Dura lex sed lex.




Break90
#10 22 Agosto 2007 - 18:21

PA-RO-LE-SAN-TE-PA-RO-LE-SAN-TE-PA-RO-LE-SAN-TE!!!!!!!!!

È questo che mi fa in****are!!!!
Essere di sinistra è dannatamente di moda, vuol dire essere sensibili, tolleranti, aperti, intelligenti, disponibili e gentili!!! Pacifinti del cavolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Essere di Destra (cattolici poi...) è da vecchi, stupidi, idioti, minorati, razzisti, chiusi, ignoranti ma soprattutto significa essere fascisti...

E comunque ripeto che gente di destra (ovvero nazi-razzisti) ce n'è tanta, ma tanta, son peggio dei sinistrossi e sono di tutti e due i sessi...

Massimiliano
utente anonimo
#11 23 Agosto 2007 - 06:28

Posso solamente chiosare quel che afferma Vandea... Fascismo e razzismo non vanno a braccetto.
Tra l'altro, di questi tempi, pochi ragazzi nostri coetanei hanno interessi politici... parlare di politica con le ragazze non sempre porta buoni frutti (!)

Vandea una curiosità:
è vero che Morattispendispandi (adesso un pò meno) vuole comprare l'unità? Da Interista (solo perchè mi riferisco a te uso la maiuscola) e Uomo di Destra quale sei, cosa ne pensi?

Laro
utente anonimo
#12 23 Agosto 2007 - 12:02

# 9

Già, ma le leggi si cambiano.

Massimiliano.

E' sempre stato così dal dopoguerra.
per questo bisogna incominciare dalle scuole. Questo è un errore che il polo non deve più ripetere.
Quanto all' essere considerati fascisti, beh, basta non considerare tale parola un insulto.

Pensa al giorno d' oggi un francese che si offende per ricevere del "Bonapartista !"...
E si che l' Italocorso di morti in Europa ne ha fatti, altro che Mussolini !

Laro.

Vero, vero. E Faccetta Nera ne è la testimonianza, insieme agli Ascari che combatterono al nostro fianco.
Eppure anch' io che ho Moglie Rumena, e quando ho girato il mondo (ed ero molto peccatore...) ho avuto ragazze dappertutto, compreso Samoa e Kiribati e di ogni colore, son stato spesso apostrofato col termine di razzista. Cosa che mi fa incaspitare parecchio...


Vuoi sapere cosa ne penso su Moratti e l' Unità ?
Ecco:

@@@]#[[[[***%%&&####
***§§§§§§ !!!! ?&%%%***+++@@#@##@##@@ ?
%%&%&%&%%"""$$ !!!!!!!!!!!!!

Vandeaitaliana

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#13 24 Agosto 2007 - 07:16

Laro

Coetanei? Quanti anni hai? Pensavo fossi almeno sulla trentina...

MAI! Con le ragazze MAI parlare di politica! O litighi o se ne vanno!



Beh insomma faccetta nera è ben un pò razzistella eh...

Massimiliano
utente anonimo
#14 24 Agosto 2007 - 10:50

Massimiliano

Come sulla trentina???
Sembro così vecchio(vecchio per l'età che ho, si capisce)? Ho 18 anni io! Mica trenta...

Cos'ha di razzista Faccetta Nera?

Laro
utente anonimo
#15 25 Agosto 2007 - 15:14

Esatto, cos' ha di razzista ?
Se tu dall'altipiano guardi il mare,
Moretta che sei schiava fra gli schiavi,
vedrai come in un sogno tante navi
e un tricolore sventolar per te.



Faccetta nera,

bell'abissina

aspetta e spera

che già l'ora si avvicina!

Quando saremo

insieme a te,

noi ti daremo

un'altra legge e un altro Re.


La legge nostra è schiavitù d'amore,
il nostro motto è libertà e dovere,
vendicheremo noi camicie nere,
gli eroi caduti liberando te!



Faccetta nera,

bell'abissina

aspetta e spera

che già l'ora si avvicina!

Quando saremo

insieme a te,

noi ti daremo

un'altra legge e un altro Re.


Faccetta nera, piccola abissina,
ti porteremo a Roma, liberata;
dal sole nostro tu sarai baciata,
sarai in Camicia Nera pure tu.



Faccetta nera,

sarai Romana,

la tua bandiera

sarà sol quella italiana!

Noi marceremo

insieme a te

e sfileremo avanti al Duce

e avanti al Re!



Prima o poi vi racconterò una cosa, su Faccetta Nera. Quella vera.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#16 25 Agosto 2007 - 15:17

Ma che anonimo, ero io col testo.
Scherzi di splinder...
Vandeaitaliana
#17 27 Agosto 2007 - 13:43

Beh comunque si ha la sensazione di andare da un popolo inferiore da (de)portare in Italia...
È implicito il senso di "superiorità della razza"...

Quindi sei dell'89 giusto?

Massimiliano
utente anonimo
#18 27 Agosto 2007 - 17:13

Mussolini era molto lontano dalle idee di superiorità della razza di hitler...
Gli Italiani in Africa hanno costruito strade ed ospedali, non per sfruttare quelle terre al pari degli altri stati colonialisti.
Si sono dell'89. Tu pure no? Oppure sei del '90?

Laro
utente anonimo
#19 27 Agosto 2007 - 17:13

Vandea che ci vuoi raccontare su Faccetta Nera?
Laro
utente anonimo
#20 28 Agosto 2007 - 15:02

Massimiliano, leggi bene le parole. Si parla di liberare. In Etiopia vigeva ancora la servitù, nel 1935.
Comunque, eccovi accontetati tutti e due col post promessovi su Faccetta Nera.
E guai a voi se scaricate la suoneria ! Vi beccate i lavori forzati, coi tempi che corrono...
A proposito io sul mio cellulare ho "Il domani appartiene a Noi"...
Vandeaitaliana
#21 28 Agosto 2007 - 20:43

Io ce l'ho sul pc nella versione normale e techno...

Sì sono del '90 ma vecchio dentro, in quanto di Destra...

Massimiliano
utente anonimo