Translate

mercoledì 11 aprile 2012

L' odio rancoroso di certi meridionali verso la Lega puzza d' ignoranza.

In questi giorni in Rete si è letto di tutto, dopo i recenti scossoni che hanno attraversato la Lega, insieme a Noi de La Destra e pochi altri, all' opposizione nell' italasia della dittatura dell' abbecedario (ABC). Ma non solo provenienti dal fronte sinistro, ma anche da chi nella Nostra Area si è sempre fermato solo al folklore dei leghisti, senza voler approfondire il fenomeno di un partito che difende il suolo, le radici Cristiane, la Famiglia.
E, salvo rari casi come il Mio Amico di Lunga Data, Michele, nato, cresciuto e residente a Potenza, roccaforte del clientelismo democristiano della prima repubblica tuttora in voga, che ha capito tale fenomeno, ho assistito ad autentici sproloquii estremistici e negazionisti di alcuni neo-borbonici e meridionalisti d' assalto. Che, spesso partendo da un giusto ed equilibrato Revisionismo sul Risorgimento, al quale ho sempre attinto e guardato con interesse, sono sprofondati in autentiche corbellerie anti-nordiste. Con accuse ignoranti. Perchè l' Unità è stata voluta dal Piemontardo Stato Sabaudo, non certo dal Lombardo-Veneto, dal Granducato di Toscana nè tantomeno dallo Stato della Chiesa. Tutti stati via via annessi al Regno di Sardegna con la forza e divertenti plebisciti che ricordano quello più recente che gabbò la Monarchia nel 1946.
E, se è vero che il Regno delle Due Sicilie ebbe a subire i danni di un' unità forzata, è altrettanto vero che l' economia del Lombardo Veneto ebbe successivamente a patire a favore di quella piemontese (vedasi industrie del tessuto, per esempio...), con forte disoccupazione che generò emigrazione esattamente come nel meridione. Per non dire delle autentiche ruberie ai danni del Vaticano.
Spiace, sinceramente, assistere a tali manifestazioni di rancorosa ignoranza verso il Nord, il quale se, da parte piemontese ha effettivamente depredato, ha nel corso degli anni ampiamente restituito, con gli interessi, il maltolto; accogliendo con ospitalità i lavoratori provenienti dal Sud. Sud che invece di continuare a piangersi addosso ed accusare gli altri, dovrebbe fare una sincera autocritica.

Magari leggendosi il libro " A Milano non fa freddo" del napoletanissimo Giuseppe Marotta che fu grato alla Mia Città per le opportunità ricevute:
" C'è un Duomo con tante guglie appunto perchè ogni immigrato ne scelga una e vi alzi o vi ammaini la sua bandiera".


Per chi passasse di qui per la prima volta e non avesse capito, NON sono Leghista. Grazie.

35 commenti:

Massimo ha detto...

Non credo che la vicenda attuale possa danneggiare più di tanto la Lega. Maroni invece sì ... ;-)

Anonimo ha detto...

La lega é un partito che il territorio lo difende a chiacchiere... Mentre organizzava Miss Padania e assortite grigliate a Pontida, la ndrangheta si è presa la tua Lombardia. Si dichiara scandalizzata dal figlio di Riina che viene assegnato ai lavori socialmente utili a Vicenza ma non davanti a quelle orde di politici e imprenditori che stanno spalancando le porte del vostro territorio a Cosa Nostra dimostrando, tra l'altro, quanto siano infodate e fantasiose le vostre dichiarazioni sulla incorruttibilità e purezza eico-morale del vostro popolo. La lega ha sempre diffuso di sè un'immagine di partito vergine e cristallino, scevro e disgustato da nepotismi, itrallazzi, magna-magna e palazzinari....tutti frnomeni che, tra l'altro, ha tentato -a suon di discorsi infarciti di retorica e scevri da ogni idea di politiamente corretto- di circosrcivere a territori che ben sappiamo conditi con fantasiose teorie antropologiche. Alla luce di tutto questo DOVEVA aspettarsi, al minimo passo falso, di ricevere una dose della sua stessa medicina, poiché quando passi la vita a condannare certi fenomeni finisce che se ci caschi dentro sei moralmente condannabile ancora di più. Per favore non cercare di convincere qualcuno che la lega non é un partito razzista perché lo é e non si fa problemi a dimostrarlo: perché dovrebbe ricevere del politically correct quando é la prima a non sapere cosa sia? Folkore? Certo i discorsi di Borghezio, Gentilini & co. sono folklore, come le canzoni country. Allora accettate il "folklore" dei meridionalisti neo-borbonici. C'è un principio detto di "reciprocità" che dovrebbe servire a mettere ordine nelle relazioni umane, se usi linguaggi e contenuti di un certo tipo, coloro a cui li destini prima o poi ti ripagano con la stessa moneta: o lo accettate o cambiate registro per cui smettete di dare luogo a simili piagnistei perchè un leghista (o simpatizzante leghista) non fa bella figura a pontificare sull'ignoranza (che é la linfa vitale del suo movomento). Non sei leghista? Non vedo che prolemi tu ti faccia, tanto sei perfetto: tesserati.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Come sei prevedibile, Ernè...

Purtroppo, con l' odio antipadano al posto dell' antifascismo militante che ti ottenebra la vista, scendi allo stesso piano delle zecche. Sapendo benissimo che sono de La Destra fin dalla sua fondazione. Ma io, avendo subito la criminalizzazione negli anni '70, non accetto le inutili criminalizzazioni verso terzi. Anche perchè se incominciamo a parlare di razzismo, poi non la finiamo più, con tutti i pregiudizi che leggo in certi siti estremi contro i Rumeni. Vabbè.

Ma veniamo alla risposta.
Rancorosamente, invece che leggere bene, parola per parola il mio post, salti, ti incaspiti, sbuffi e diventi paonazzo; invece di capire come ha capito Michele, che, come sai, è di Potenza. E vive a Potenza, non a Milano.

Nella prima parte del tuo commento vai completamente fuori tema: a trovare il coinvolgimento degli imprenditori del Nord deve essere la Magistratura, non certo Saviano ed i suoi sostenitori. Stesso discorso su eventuali coinvolgimenti della Lega. Ma, come ho scritto per Rauti, è sempre bene aspettare, il tempo è galantuomo.

Veniamo alla seconda parte della tua risposta. Non ho parlato di folklore neo-borbonico. Un bergamasco con elmetto celtico in testa che urli "brut terun" è equiparabile a chi si esalti per Ninco Nanco & soci, che resta un vero tagliagole, altro che storie. Ho piuttosto parlato di autentica ignoranza e negazionismo storico. Oltre che di offese generalizzate verso tutto il settentrione. Milano in primis. Dove nacquel il Fascismo, in Piazza San Sepolcro, con l' intento di fare piazza pulita di un parlamento marcio, tramite la Marcia su quella Roma che meglio sarebbe stato lasciare allo Stato Pontificio, con l' intero Lazio tranne Rieti. Lasciando Capitale Firenze, per evitare le polemiche attuali.
Tralasciando di leggere il post appieno, non hai visto che ho addossato le responsabilità ad uno Stato ben preciso, fortemente influenzato dalla Massoneria, come quello Piemontese. Dove siano le responsabilità dei Lombardo Veneti, è tutto da verificare.
Sai benissimo che ho sempre scritto, inoltre, di possedere ed aver letto libri come i Lager dei Savoia di Fulvio Izzo, oppure quelli di Pino Aprile. Ho sempre detto che l' unità andava fatta unendo le 2 Monarchie maggiori con un matrimonio, come avvenne in Spagna, e di comune accordo, in Romania. Ma non conoscere (o, peggio, negare) che i danni fatti dall' Unità alla Lombardia ed al Veneto (per non parlare di quelli fatti alla Chiesa) siano equiparabili a quelli fatti al Sud, è assai grave. Con notevole emigrazione: basta andare a New York a visitare Ellis Island e si trovano tanti cognomi di italiani dell' Italia Settentrionale. Solo che al Nord, invece che piangersi addosso, non hanno aspettato lo statalismo, vedasi terremoto in Friuli. Fosse vivo il povero Troisi, confermerebbe le mie opinioni.

Fare la tessera della Lega ? Ho già quella della Destra, e mi basta, grazie.

Ho un nuovo avversario ? Me ne farò una ragione, ma non per questo amerò di meno la Mia Capri (quella di un tempo, internazionale, non quella di oggi...), Il Principe di Canosa, Marotta, Eduardo ed il Sud che nun chiagne...ma riflette.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

E resta il fatto che chiunque bruci una bandiera, faccia un azione da zecca. Che a farlo sia un leghista od un forcocino del sud con quella italiana, od un palestinese con quella d' Israele, poco cambia...

Anonimo ha detto...

Ho nominato Saviano? Nel tuo post ti riferisci chiaramente ad un "odio rancoroso" verso la Lega, che ritieni immotivato e "puzzolente di ignoranza" e io ti ho risposto come stanno le cose: non avendo mai la lega avuto scrupoli riguardo il proprio lessico e l'utilizzo di generalizzazioni,condite con fantasiose teorie pseuo-scientifiche, non poteva aspettarsi altro se aveva intenzione di limitarsi a PREDICARE condotte di onestà e rettitudine invece che ESERCITARLE pure, magari. E' invero inconcepibile che gente che si sente additare quotidianamente come scansafastiche/parassiti/zavorra/topi di fogna/mafiosi/monnezzari, portino rancore a certa gente che di certo l'ignoranza non sa neanche dove sta di casa.Che permalosi! Per quanto riguarda il vergognoso coinvolgimento dell'imprenditoria e della politica del nord con la criminalità organizzata ci sono decine di inchieste archiviate e in corso, i comuni nel lombardo siciolti per mafia non se li é inventati Saviano.Sono cose ben note sia alla magistratura che alle forze dell'ordine, Saviano non si é inventato niente nè tanto meno si é messo a fare indagini, é solo un uomo-media che mette la sua faccia vicino informazioni tenute nell'ombra per comunicarle alle masse, informazioni che in un altro paese sarebbero state portate alla conoscenza di tutti, ma in un paese come questo (chiamarlo "paese" é una grande concessione) quella caricatura di stampa, che viene definita spazzatura da tutto il mondo libero, non ha certo interesse a diffondere. Dite sempre che "ammettere i problemi é il primo passo per risolverli" ...ancora una volta predicate bene e razzolate male: ogni qual volta vi si fa presente come la criminalità organizzata sia capillarmente presente nel vostro territorio rispondete con slogan propagandistici degli dei cine giornali Luce ("é impossibile" , "qui abbiamo la cultura della legalità, non dell'illegalità" ecc.). Vi piacerebbe raccontare la compentrazione della mafia nel vostro tessuto economico-sociale come un' invasione che state subendo passivamente, caro mio, perché ci sia corruzione servono un corrotto e un corruttore. Sono d'accordo con te il tempo é galantuomo: é quello che mi sono sempre ripetuto di fronte alle innumerevoli invettive di assortiti Salvini, Borghezi, Castelli Giorgi Bocca ecc. e difatti ora sta uscendo fuori quanto sia facile per l'onesto nord "terronizzarsi".

Anonimo ha detto...

Perdonami ma alla luce degli ultimi eventi la favoletta del nord laborioso e cristallino non riesco a bermela ulteriormente. Comparare il danno economico del sud a supposti danni ricevuti da veneto o lombardia non é negazionismo é follia pura. L'emigrazione che da decenni sta svuotando il sud é qualcosa di proverbiale (lo stereotipo dell'italiano in america ricalca quelli italiani sui meridionali, guarda caso). Il sud era ricco e fiorente prima dell'unità, lombardia e veneto erano in condizioni finanziarie disastrose...guarda un po,' le situazioni si sono capovolte DOPO il 1861. Il 16 Marzo eravamo lo stato preunitario più ricco e progredito e dal giorno dopo in avanti tutti i nostri primati sono diventati negativi, certo perché siamo piagnoni,come no. Voi le maniche avete cominciato a rimboccarvele dal 17 marzo in poi a quanto pare:qualcosa non quadra. Il sud non ha subito una mera invasione, al sud sono state tagliate le gambe, e i moncherini sono stati accuratamente cauterizzati con la preservazione di Cosa Nostra che impeisce qualunque ricrescita. Certo spetta alla gente comune scendere in piazza e appendere i mafiosi ai lampioni, ovvio, perché i mafiosi sono come i tedeschi: girano in uniforme. Per secoli vi anno snobbato perché rispetto al nord ci sono innumerevoli paesi dove era meglio ri investire i proventi delle loro attività, ma ora grazie alla concorenza delle mafie straniere, hanno ripiegato su uno degli ultimi "territori vergini" rimasti: la pianura padana. Ora finalmente sapete cosa voglia dire averli in casa, essere lasciati soli con loro. Certo volete usare ancora slogan per negare l'innegabile e vendere la favoletta di essere stati "violentati" in casa vostra ma in questa compenetrazione c'è più consenso di quanto vogliate far credere e non é un vaneggiamento di Saviano, ma lo dicono anche numerosi giornalisti e magistrati che meridionali non sono. Lascialo perdere Saviano: a quanto pare é "l'unico napoletano onesto" quando descrive Napoli come un sanitario dove i bambini camorristi spuntano dai tombini e fanno saltare le volanti della polizia coi bazooka, ma quando poi prende a raccontare delle numerose connivenze, vantaggi e corresponsabilità che in nord ha con simili personaggi diventa un cialtrone e per di più razzista. Eh si: bruciare una bandiera solo perché ci si prende le bombe in testa é una cosa da "zecche". Bastardi palestinesi...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

No, sebbene il titolo faccia riferimento alla Lega, il post chiaramente parla di un odio indiscriminato verso il Nord, con manifestazioni di ignoranza tali da indurre al sorriso. Che rasentano il negazionismo. Come affermare che l' Unità sia stata voluta dal Nord. No, fu voluta dal Piemonte, e dalla Massoneria Italo britannica, in funzione antiCattolica. E dai soliti radical-chic di sempre. Quando Radetzky rientro in Milano, la popolazione gli andò incontro festosa, gridando : "Semm minga staa nun, hin staa i sciuri - Non siamo stati noi, sono stati i nobili". I Veneti, traditi da Napoleone, pensavano per lo più a ristabilire la Repubblica Veneta, ed anche negli stati minori non si guardava all' Italia, tant'è che molti volontari dell' Esercito del Ducato di Modena passarono a combattere con l' Austria, cioè la celebre Brigata Estense di cui proprio "Il Timone" se ne occupò qualche numero fa. Brigata nella quale confluirono anche volontari toscani. Toccando oltre 5000, che per l' epoca era un numero notevole; e dopo lo scioglimento, confluirono direttamente nell' Esercito Imperiale Austriaco. E mi fermo qui, ma potrei andare avanti fino a domani. Dunque, attribuire a tutto il Nord (come ho letto in questi giorni in internet, ma anche durante le celebrazioni del risorgimento...) quanto accaduto poi, è una colossale bufala. Che puzza di ignoranza.
Conoscendomi da una vita, non puoi negare che io certe cose le scrivevo quando il movimento neo-borbonico non esisteva nemmeno a Fenestrelle... Ma un conto è un sano Revisionismo Storico, sia che voglia far luce sul Fascismo che sul Risorgimento. Un conto è il Negazionismo che spinge a negare l' Olocausto o voglia far passare il Regno di Napoli per una ricca Mecca.
Certamente Napoli era molto più benestante di quanto non abbia scritto in passato la vulgata, forse a livello Sabaudo, ma paragonarlo al livello economico del Lombardo Veneto non è solo azzardato, ma privo di ogni fondamento. Apriamo, per esempio, il Volume 9 della Storia d' Italia Einaudi, a pag. 55 troviamo che nel 1859 il Lombardo Veneto da solo produceva più seta greggia di tutta la Francia. Dopo l' Unità il Piemonte favorì in modo spudorato le industrie setaiole locali, facendo fallire centinaia di piccole imprese del LV, che, come avevo scritto, provocarono una massiccia emigrazione; solo la Lombardia, con oltre cinquecentomila espatri fra il 1876 e il 1900, questa regione è risultata al quarto posto fra quelle più intensamente mobili del nostro paese, dopo Veneto e Friuli (Un secolo di emigrazione italiana, a cura di Gianfausto Rosoli, Roma, CSER, 1978) Friuli. Passando all' Agricoltura, la migliore irrigazione del suolo del Nord porta un divario enorme col resto della penisola. E, se è vero il fatto che lo Stato Borbonico strinse importanti patti commerciali con alcuni Stati Europei, in primis il Regno Unito, per l' esportazione di agrumi, olio, vini ed altri prodotti agricoli, vari fattori, tra cui le troppe gabelle ed il totale disinteresse dei latifondisti, tali accordi non riuscirono a decollare; anche perchè, per esempio, prodotti come l' olio subivano la concorrenza di prodotti simili da Tunisia, Algeria e Spagna. (A. Graziani Il commercio estero del Regno delle 2 Sicilie"). A pag. 57 leggo inoltre: "La borghesia agricola meridionale era, insomma, un ceto sociale ben diverso - per attitudini imprenditoriali, per relazioni con il mercato o per supina acquiescenza ed anacronistici contratti di locazione delle terre- dalle classi medie che nelle campagne del Nord si stavano facendo avanti negli stessi anni, grazie all' ammordernamento dei metodi produttivi ed autentiche capacità innovatrici. ". E questo libro è del 1975, quando la Lega non esisteva ancora.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Lo stesso volume parla di uno scarto del 20 % a favore del Nord nella produzione agricola pre-unitaria. E stenderei un velo pietoso sulla produzione industriale. Dunque se è vero che Napoli (ma non certo in Puglia o Sicilia: tantè che gli isolani si sentivano essi stessi una "colonia" partenopea...)vi era una certa agiatezza, non è certo paragonabile a quella settentrionale. Tra l' altro, sono andato a sfogliare (chè mi ricordavo...) "La storia proibita" Ed. Controcorrente, che a pag. 45 , se ammette la superiorità della produzione della seta del LoVe, poi scrive autentiche corbellerie sull' argomento, che conosco molto bene. Se queste sono i libri da cui prender fonti, stiamo freschi.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Come vedi (e come ben sai...)ho oltre 5000 libri, di ogni tendenza, e conoscevo la verità dei Lager dei Savoia ben prima che Fulvio Izzo scrivesse il libro. Ma un conto sono le cose vere. Un conto le invenzioni. Su questo non vi discostate molto da chi celebra riti Pagani con ampolle alle radici del Po. Ed il sentirmi equidistante da entrambi (nonostante il tuo pensiero), mi conferma di stare nel giusto...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Da Saviano a Travaglio...

Oltre al fatto che ormai Saviano rappresenta una icona intoccabile (ed io l'ho nominato apposta, ti ho detto che sei diventato prevedibile; come un sinistro...), ecco che proseguendo nella tua furia, mi diventi un pochino Travaglio. Esistono prove certe, condanne definitive di centinaia, che dico, migliaia di imprenditori del Nord per Associazione Mafiosa ?
Non dico indagini giudiziarie o giornalistiche, ma condanne. Definitive. Essì che,parlando d'altro , è appena arrivata la sentenza che scagiona Rauti. Come si possa urlare (giustamente, dico io, che l'ho sempre fatto...)per l' innocenza di Rauti e Ciavardini, eppoi vedere il marcio dove non c'è ?

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

E' un dato di fatto che, per esempio, senza il soggiorno obbligato al Nord di autentici galantuomini come Totuccio Contorno ed Antonio Fidanzati, Felice Maniero non avrebbe avuto ispiratori...

No, i mafiosi non girano in uniforme, ma reagire ai reati è compito di tutti. Io, se ne vedo uno, e l' ho fatto, reagisco.Anche a costo della vita. Non perchè sono del Nord, ma per l' educazione Fascista e Cattolica ricevuta.

Anche piccoli reati, come il non portare il casco. Mi ricordo che molti anni fa, quando io scrissi lamentandomi che a Napoli solo una minoranza lo porta, mi dicesti che erano panzane dei media. Per carità di patria, non replicai, ma la realtà è ben diversa.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Infine: la Bandiera resta un simbolo. Quando non si rispetta, sia che a farlo sia un padano, che un napoletano, è non rispettare un simbolo, un appartenenza. Io non ho mai bruciato neppure una comunista. Sul mettere bombe, poi, c'è chi le getta da un aereo e chi si fa saltare su un autobus a Gerusalemme pieno di gente inerme. Brava gente, i palestinesi, che massacrarono i Cristiani nel Chouff e nel Damour...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ed il tricolore, aggiungo, sarà pure un simbolo originariamente giacobino, ma è quella che ci rappresenta attualmente. Per cui molti Camerati sono morti. Se ad uno non piace, non la brucia, ma lotta per cambiarla.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ultimissima cosa, i piemontesi fucilavano al Sud, ma anche al Nord, vedasi gennaio 1869 e seguenti, in Emilia...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Eddai, Ernè (ho visto che non ti piace che ti chiami così, ma ti ho chiamato sempre così, te lo sei scordato.Insieme a tante altre cose, ahimè...), avendo visto quello che hai scritto su di me un tempo su "Campania arrabbiata" e vedendo tanti accessi da Salerno nel mio blog, non potevo che pensare a te...
Dunque, non posso pubblicare il tuo commento, però. Sia perchè attacchi Massimo (tra gli innumerevoli errori che scrivi, non è ingegnere, ma avvocato...)dandogli dell' esaltato sia perchè insulti chi non è mai stato capomafia nè a rubato agli Italiani. E la Minetti, ed altri. Non lo cancello, ma lo archivio. Riscrivilo mondato, e lo pubblicherò... Per il resto, i tuoi errori sono talmente grossolani...anche perchè non leggi le mie risposte. Non solo non sono leghista, ma neanche del PDL, e sai benissimo che sono de La Destra. Diomostrazione dei tuoi errori è pure il fatto di citare Bombrini. Nato a Genova e cittadino Sabaudo. E che favorì Genova, mica il resto d' Italia. Stesso valga per Morgiana. L' unità l' ha fatta il Piemonte, non il Nord. Certo che al Sud fate di tutto per non comprendere quelli che il Sud non odiano, anzi...ma che non possono tacere...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Da Campania Arrabbiata:
"N.B. VANDEAITALIANA,dopo tanto tempo, sono tornato a leggere anche te: tu che, pur non avendo una faccia più acculturata di loro, insulti la gente di Terzigno (onore a loro!) che ha incendiato una bandiera giacobina"

Certo, l' ho sempre detto di essere ignorante. Santa pazienza...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

"I commenti sono moderati. Non verranno pubblicati se contenenti parolacce,bestemmie,accuse infondate verso terzi. Si prega di attenersi alle regole ed alla buona educazione."

E' scritto bene in vista...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ho dato una rapida occhiata poi al tuo blog: te le canti e te le suoni da solo. Oltre ad insultare non vai... Ricordati di confessarle, certe cose, prima di andare a Santiago. Fortunatamente, non tutti i Cattolici siamo come te. E lo dice uno che ha la statua della Madonna di Pompei in casa.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Pure dell' evasore probabile, mi dai. Sei un poveretto. Con questo chiudo.

Ernesto ha detto...

A me non interessa "mondare" (anche perché non so come si purificano alla scuola lombardo-padana), ciò che avevo da comunicarle l'ho scritto e lei l'ha letto.
Purtroppo non pubblicandolo e avendone travisato il significato, come è nel suo stile (EPPURE IO SCRIVO ABBASTANZA BENE e in maniera L-I-N-E-A-R-E, MI PARE. O no?!), conferma la sua malafede e farà apparire ad altri ciò che non è.
Non contesto però la decisione: sarà sicuramente una metodologia molto in voga tra voi della destra lombardo-veneta.

Preciso solo che quando mi sono parlato di ingegnere emiliano (forse di Ferrara), mi riferivo non a blacknights (che non ho citato!), bensì ad un ingegnere per l'appunto, ma di cui non ricordo il nome anagrafico né il blog . Cmq ciò non è importante così come non è importante l'eccezione che mi pone: resta fermo che non ho mai affermato che il Bombrini fosse Lombardo-Veneto, ma, semmai, che alla questione del 1860 va sommata quella del 2012 (che coinvolge il lombardo-veneto).
Ad ogni modo, se vuole commentare nel mio blog, lo faccia liberamente: i commenti lì sono liberi. Solo una richiesta: risponda NEL MERITO, il che significa che l'oggetto del dibattito sarà quello e non dovrà rispondere tirando in ballo altri argomenti. Altrimenti tutto diventa troppo comodo: tanto, se non ha studiato, comunque si vede e si becca il 3 in pagella!

Confesso poi che molte Sue risposte non le leggo per un semplice motivo: sono ripetitive, svicolano SEMPRE e non riguardano mai il nocciolo di una questione. E poi le sue risposte mica si rivolgevano a me, ma al commentatore anonimo, quindi perché dovrei essere onerato io della risposta?

Mi fa piacere però che sia diventato l'alfiere di Nicole Minetti che, ormai, esprime pienamente il VOSTRO credo di gente di destra lombardo-veneta. Io ne ho indicato solo la sua professione, come preferisce che la chiami? Onorevole le aggrada? Eh sì che ormai essere onorevole è diventato più infamante di quella professione lì.


In ultimo, mi consenta di suggerirle di stare attento: prima di contestare al prossimo degli errori grossolani (QUALI? PIUTTOSTO è LEI CHE CONTINUA A NON CAPIRE IL DISCORSO!), se fossi in lei, penserei a coniugare correttamente il verbo avere e, possibilmente, con l'h davanti!
Vabbè...facciamo che era un errore di distrazione: tanto lo so che ora subito va a rettificare il suo precedente commento censurando il presente come è nello stile lombardo-veneto.

Detto questo, mi congedo: la querelle finisce qui visto che ora sa che sopra non ero io.
Per il resto ognuno è responsabile delle proprie azioni ed è complice di ciò che vuole essere complice: tanto al giudizio divino non ci si sottrae...

n.b.1 Ezechia da Verona - Rectius Cesare Lombroso - lo consideriamo Lombardo-Veneto e lo mettiamo tra i piemontesi d'adozione? Non so, visto che legge la storia a suo piacimento, faccia lei...

http://www.youtube.com/watch?v=MWDPli-yhNA&feature=related



n.b2 La Destra non conta nulla e lei è a tutti gli effetti un Pdl/Leghista. Anche perché nessuno de La Destra (parlo di persone REALI!) la pensa come lei. Si informi!

Ernesto ha detto...

Guardi che non sono iscritto alla "Chiesa di Sansarandbars", una chiesa privata che ha un concetto molto singolare di ACCUSE INFONDATE verso terzi. Le mie sono fondatissime, ma lei, si sa, adotta un codice penale tutto suo.

Ripeto: ognuno risponde delle sue azioni. Io rispondo delle mie, LEI RISPONDERà DELLE SUE, soprattutto delle sue COMPLICITà e della sua INCOERENZA.

Prima di atteggiarsi a erudito, impari a scrivere in italiano! Continua a sbagliato!

Le ho dato dell'evasore come lei ha sostenuto che io non mettO il casco.
Che fa, prima mi insulta e poi si tira indietro?

Eh sì che in Lombardo-Veneto la fisica non è tanto studiata, ma ad AZIONE SEGUE REAZIONE!

Ernesto ha detto...

p.s. Ma lei almeno un caffè lo offre o ognuno si paga al suo?

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

"COMPLICITà", "RISPONDERà" , "non mettO". Il re dei refusi non son certo io...come si vede.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Inoltre scrivi cose non vere. Non ti accusai di non portare il casco. Ti chiesi se ti infervorassi o meno con chi non lo portasse.

Quante alle accuse, non basta che siano fondate, ma provate. Nei tre gradi di giudizio.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

"si paga al suo? "

?????????

Ernesto ha detto...

Mettiamola così: tu ti infervori se in Lombardia non si pagano le tasse? E che ne pensi delle recenti vicende che coinvolgono il consiglio regionale? Ti infervori o no? A me se uno circola senza casco e si rompe la testa interessa relativamente, ma se uno si ruba i soldi miei interessa eccome...ALLORA TI INFERVORI?

I gradi di giudizio comunque sono due eh. Il "terzo" è solo per motivi di legittimità. Cmq questo vale in teoria, in Italia un po' meno per le ben note vicende che ben tutti sanno e che altri nascondono.

p.s. Chissà Nicole Minetti che posizione starà assumendo, ora che impegnata in vacanza in un paradiso tropicale, in merito alla questione dei rimborsi elettorali. Secondo te che posizione ha assunto?

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ho appena pubblicato il post che a mio giudizio risulta pubblicabile. Era finito in Spam, a dimostrazione che lassù (non in padania, ma più su...)qualcuno vede e provvede...
No, non mi interessa più tornare nel tuo blog, mi è bastata una rapida visione; troppi insulti, parolacce, accuse infondate. Io che conosco l' inquisizione degli anni '70, sono garantista, eppoi Masaniello sappiamo che fine faccia, alla fine...
Scrivi e cantatela da solo...

Non ho trovato il mio scritto incriminato, e cmq, non lo cancello e/o correggo. Di norma rileggo le mie risposte, prima di pubblicarle, mi sarà sfuggito, ma sai benissimo che rinfacciare piccoli refusi nei blog è patrimonio di chi sia carente di argomenti. Ma del resto, i tuoi che ho ricordato ci sono e restano equiparabili. E non vado a cercarne altri. Piuttosto non sembrerebbe appartenere ai refusi l' uso dell' imperfetto: "facciamo che era un errore di distrazione". E pure più avanti, non avrei usato il presente: "che ora subito va a rettificare il suo precedente commento" . Non refusi, ma errori, ahimè....

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Lombroso ? Mi sa che non ti piaccia semplicemente per il fatto che fosse Ebreo...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

"Ognuno si paga al suo". Sembrerebbe dialetto di Arzignano...Mi era sfuggito, orco can !

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ho partecipato alla Costituzione ed al Primo Congresso de La Destra, dove ho pure parlato. Dovresti saperlo. E molti tesserati (ma non solo de La Destra) la pensano come me. Mi spiace.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Adesso vado a vedere se posso pubblicare qualcos'altro, ma temo di no...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Allora, ne ho pubblicato un altro, anche se è al limite, sulla Minetti.
(nel frattempo la Boccassini ha appena abbandonato l' aula, i testi convocati sembrerebbero dar ragione al Cavaliere...sul caso Ruby).

Vedi che non leggi ? Oppure fingi di non capire... Io, se incontro uno senza casco,oppure uno che parcheggia nell' area degli handicappati (frequentissimo, al Nord...), o qualcuno che commetta reati IN FRAGRANZA, davanti ai miei occhi, non solo mi infervoro, ma reagisco. Come se qualche ristorante non mi facesse la RF. Prima o poi mi beccherò qualche coltellata, ne sono sicuro; ma reagisco, nonostante "tenga famiglia". Un altro conto è fare la tricoteuse davanti ai tribunali che continuano ad assolvere sia Silvio che Dell' Utri. Il quale non risulta essere nato nè ad Alzano Lombardo, nè a Mestre e nemmeno a Dobbiaco. Per me il garantismo esiste. Per tutti. Ti vedo bene con Di Pietro e Grillo...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

E mi indigno anche se non sono fatti miei, perchè la Res Publica sono fatti miei. Un classico: mi indigno con chi non metta il casco oppure non faccia sedere la vecchietta o scriva sul sedili del tram: "Ma perchè non ti fai i c*** tuoi ???", mi rispondono. Al Sud sarei già morto da 30 anni. O ucciso da un comunista o da un camorrista...Ma presto mi accoltelleranno anche al Nord.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Gli altri sono impubblicabili. Lo sai. Se vuoi riscriverli, bene. Altrimenti amen.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

L' ultimo che mi hai mandato è ASSOLUTAMENTE impubblicabile, essendo apologia di reato (la frase sul Parlamento...). CMQ sei in buona compagnia di tanti antifascisti, come vedrai dal commento che vado a pubblicare nell' altro post, quello sui libri spariti.
In effetti tanti neo-borbonici sono compagnucci...