Translate

giovedì 14 marzo 2013

Francesco: nè Santo Subito nè Anticristo. Solo qualche constatazione.

Nemmeno un giorno dalla Sua Elezione, e subito il nuovo Papa, Francesco (senza il Primo, bestie di giornalisti d'oggi ! Così come NON è il primo extraeuropeo: nel passato 5 Siriani, 3 dalla Terra Santa e 3 dall' Africa...), è già divenuto un caso che divide anche persone di vecchia e (credevo incrollabile...) amicizia. Da una parte vedo Sedevacantisti estremi (non quelli che accettano il dialogo con noi Tradizionalisti rimasti fedeli a Roma...) esultare in negativo, stracciandosi le vesti come Caifa: "Ecco, ve l' avevamo detto, Armaggedon, l' Anticristo..." e via cantando. 
Dall' altra, chi, negando la possibilità di esprimere qualche ragionevole dubbio sui primi atti pubblici del neo-eletto Pontefice, è pronto a donarti la patente di eretico. Passibile di Scomunica. E' il mio destino da sempre, in internet: sia quando parlo di politica che di Religione od altro. Quasi che sia impossibile mantenere uno stato di equilibrio o di atarassia in certe situazioni. 
Dubbi che sono molto semplici, dettati anche dalla Forma che resta inscindibile dalla Fede per un Cattolico. 
Il primo è proprio sulla scelta del nome. Degnissimo, in realtà, perchè oggi l' Opera del Grande Santo di Assisi è misconosciuta ai più, e spesso manipolata dai cattocomunisti pauperisti. Lui che non le mandava certo a dire al Sultano, come invece affermò giustamente San Bonaventura, suo biografo. Ma proprio perchè attualmente tante idiozie pacifinte sono in mano ai giornalisti d'oggi, forse, dico forse, Santità, sarebbe stato più prudente un altro nome. Che Dio mi perdoni.
Altri dubbi sul mancato uso della Mozzetta, e sulla Croce non tanto perchè di ferro piuttosto che d'oro (cosa assai meno importante), ma piuttosto storta rispetto al corpo. Particolari trascurabili, direte voi ? Non tanto. La Gerarchia del Magistero, in un mondo trasandato, dovrebbe essere impeccabile. Fin dall' aspetto.
Se volete, possiamo tralasciare quel "Buonasera" televisivo, forse imputabile all' emozione del momento.
Ma sono leciti i miei dubbi sull' aver chiamato Ratzinger "Vescovo Emerito", piuttosto che "Papa Emerito". L' aver evocato quella "Fratellanza" di giacobina memoria, insieme a "popolo", da parte di chi, Vicario di Cristo Re, è Re a sua volta. Arrivando a quella democraticità da "Primus inter pares" ribadita sia con il continuo riferimento ad essere Vescovo di Roma (piuttosto che Papa), sia all' avvallo elettivo degli astanti, con tanto di capo chino.
La Chiesa NON può essere una democrazia, e se è resistita a tutto, pure ad un crollo di un Impero che avrebbe dovuto restare in eterno come quello Romano, è proprio perchè non lo è mai stata. Dio è Re ed Unico Signore dell' Universo, addirittura GELOSO (Esodo 34,14), Padrone di Tutte le Cose. Unica Verità Assoluta. Il resto rischia di scivolare verso il Relativismo.
Spero che i miei dubbi vengano cancellati dai prossimi fatti. 

Preghiamo per Papa Francesco, per la Santa Chiesa Cattolica. 
E pregate anche per me.

16 commenti:

Massimo ha detto...

Concordo in pieno sulla forma e sul concetto di ordine contrapposto a trasandato. Per il resto mi fermo, non sono un esperto di questione teologiche o ecclesiastiche e aspetto il nuovo pontefice alla prova dei fatti. Sul nome ho espresso altro perplessità di carattere estremamente umorali. Se siamo avvitati in una crisi economica da cui non si vede ancora l'uscita, non mi sembra un buon viatico avere come papa un richiamo al "Poverello". Perchè, perdonami, ma non credo proprio che "povero" sia sinonimo di "bello".

Anonimo ha detto...

Potrebbe riferirsi invece a San Francesco Saverio morto mentre era in missione. Forse oggi, infatti abbiamo bisogno più di missionari che di poverelli.

Kiokko

Anonimo ha detto...

Tempi durissimi attendono il Santo padre, solo per questo non mi soffermo a critiche formali, in fondo non ha fatto altro che mettere in evidenza l'umiltà nel servire Dio e confessare la fede al popolo universale.
La pomposità e l'opulenza della Chiesa, anche se E' VERITA', stona sulle parole del Vangelo.
Oggi da te mi sarei aspettata per Papa Francesco un augurio di buon cammino per i cambiamenti che dovrà imporre all'interno della Chiesa con scelte dolorose, un augurio e preghiera affinchè non desista, affinchè non si inchini, affinchè non temporeggi.
Ma sono sicura che lo dirai.
Cristina

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Massimo.

Ti ricordi i miei riferimanti su "Brutti, sporchi e cattivi" ai tempi delle discussione con Betty su Atlantide ?
E San Francesco non fu affatto quello che vogliono far passare i sinistri. Non condannò mai i ricchi, prese la Croce e seguì il Cristo, ma, come Lui ci insegnò, non pretese che i non santi facessero scelte difficilissime, possibili solo ai Santi. Perchè noi peccatori siamo maggioranza.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Kiokko.

La Santa Sede ha ieri provveduto a diradare le nebbie apparse anche su FB: trattasi proprio di San Francesco d' Assisi...
Su cui scrissi molti anni fa, quand'ero su Splinder. Se lo trovo poi lo linko...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Cristina (S. ???).
Concordo sui tempi duri.

Non direi di opulenza e pomposità, ma il rispetto dovuto al Re dell' Universo, riconosciuto dai Re Magi allora; e dai Cristiani poi attraverso le meraviglie del Gotico, del Gregoriano ed altro. Il Bello appartiene a Dio, sia in un sorriso di un Bambino che nella Tiara Papale.
Le mie preghiere per Francesco Papa le faccio di cuore. Per gli auguri, aspettiamo più avanti, anche se l' aver voltato nuovamente l' altare nella Cappella Sistina non mi riempie di gioia...

Anonimo ha detto...

Perchè Cristina (S. ???)

Replico
Ma il rispetto dovuto al Re dell' Universo spesso e volentieri dalla Chiesa e dai suoi illustri discepoli viene sfoggiato e ostentato e anche deturpato con comportamenti racapriccianti e per molti la Chiesa significa Papa e Papa significa Chiesa.
Nessuno contempla più la Chiesa in Gesù che percorre ancora oggi la sua Via Crucis nei tanti bambini condannati a morte prima di nascere, nelle donne schiave e vendute come merce lungo le vie, nei tanti giovani persi nel nulla,nei Cristiani perseguitati, e via dicendo, io vedo tanta esteriorità, politica e mercanteggiamento.
Sbaglierò ma le Chiese vuote e i preti al bar sono ormai una consuetudine e NON MI PIACE.
E una croce di ferro ha fatto ricordare che Cristo è nato povero e Cristo fiorisce nei suoi poveri attraverso il tempo della Chiesa.

La scelta del nome, Francesco, fantastica! Proprio perchè la sua opera è misconosciuta ai più, e proprio perchè manipolata dai cattocomunisti, pacifinti e pauperisti.
Finalmente un Papa che fa parlare del nostro patrono con le vere parole di quel che veramente esprime e significa: un povero, mite uomo con l'immenso desiderio di identificarsi col Christus patiens così tanto profondamente che nel suo corpo si riprodussero le stigmate del Crocifisso ..... se permetti gli ha reso giustizia!
Saluti saluti
Cristina

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Credevo trattarsi di Cristina S. scrittrice Cattolica.

Ma infatti non avrebbe sostenuto certe cose.

1)I Due Papi precedenti non hanno dato scandalo alcuno nella forma. Questo non ha impedito la nascita di leggende metropolitane come le scarpe di Prada di Benedetto, da parte dei nemici pauperisti che vorrebbero una Chiesa ridotta al minimo termine; dopo averLa spogliata del legittimo Regno Temporale con una invasione indegna terminata a Porta Pia.
2)Le Chiese vuote sono date dal materialismo. Il quale spesso coincide nella troppa indulgenza verso bisogni materiali dei ricchi, ma anche dei poveri. Poveri che spesso s'indebitano per comprare tablet ai figli. Il Magistero dovrebbe pensare alle anime, non solo al corpo.
3)Cristo non è nato povero. Giuseppe era un artigiano. Che avrebbe tranquillamente potuto pagare una Locanda. Ma Betlemme era stracolma. E pure San Pietro era un Armatore, con tanto di piccola flotta. San Paolo addirittura un ricco esattore.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Una cosa buona detta da Francesco Papa è stata proprio "La Chiesa NON è un ONG..." Proprio perchè deve pensare alle Anime. Come vedi non ho preconcetti, quando dice quello che mi aspetterei...
Francesco (non nato povero) con il Sultano non fu mica mite... Come mite non fu San Pio da Pietrelcina, pure Lui con le Stigmate.
La Chiesa, fatta anche dai Fedeli, non contiene solo Santi, sui quali scende la Grazia; ma da noi peccatori. Ed il Buon Padre deve essere disposto ad accogliere il Figliol Prodigo, trascurando tutto. Per la salvezza dell' Anima.

Josh ha detto...

dal post
"...l' Opera del Grande Santo di Assisi è misconosciuta ai più, e spesso manipolata dai cattocomunisti pauperisti."

Esatto, ricordiamo infatti cosa era la stessa Assisi con le sue marce rifondarole fino a qualche anno fa, con le bandiere arcobaleno.

E oggi, all'insediamento di nientepopodimeno che della Boldrini alla Camera (quella dei "migranti", dell' "alto" commissariato)
dice:

"torniamo a fare dell'Europa un sogno, un CROCEVIA DI POPOLI"

l'Europa cioè sarebbe un crocevia, un incrocio, 'na strada trafficata di genti,
non un'unione di nazioni di popoli stanziali con identità e volontà.

Poi saluta (APPUNTO!) pure il nuovo papa e scambia il suo francescanesimo ovviamente per marxismo anni 70:

"anche il nuovo papa ci spinge a dare di più" da lei interpretato ovviamente come "dare di più ai migranti",
quelli del crocevia

questo nel discorso d'insediamento

mai post fu più profetico, sigh.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Josh, continuo a pregare di sbagliarmi...

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

http://www.papalepapale.com/develop/la-vera-poverta-che-non-e-il-pauperismo-della-retorica-laicista-e-della-demagogia-clericale/

Lorenzo Notari ha detto...

se per te la chiesa deve essere una teocrazia mi dispiace ma hai capito poco del messaggio evangelico..Cristo re, dio dell'universo sono significati letterali per te? cioè da declinare nella realtà umana? l'ecumenismo del termine vescovo di roma è a mio avviso molto interessante oltre che storicamente corretto (il primato romano è storia non teologia). la croce storta ecc sono delle gran belle menate..il succo di tutto. detto questo credo che più o meno tutto quello che dici siano un delirio senza capo ne coda ma mi fa un sacco ridere quindi ogni tanto ci do un occhiata.. ti prego continua così

Anonimo ha detto...

Ok ho capito, Grazie
Cristina

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Grazie a te, Cristina.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Lorenzo N.

Ed io dovrei imparare qualcosa sulla Chiesa da chi va sulla tomba di quel criminale di Tito ?
Ma perpiacere... Io la farò ridere, ma lei mi fa orrore...