Translate

venerdì 3 novembre 2006

Le BR ? Ai vertici dello Stato !

Vi ricordate lo slogan delle Brigate Rosse, "Puntare al cuore dello Stato" ? Ebbene oggi un ex-brigatista rosso, Roberto Del Bello, condannato a quattro anni e sette mesi in via definitiva ,con sentenza della Cassazione dell'11 Luglio 1987 per l'appartenenza al partito combattente,dopo una lenta scalata politica in Rifondazione Comunista fino ad essere eletto consigliere della Provincia di Venezia nonchè capogruppo provinciale di RC,invece che al cuore, è arrivato ai vertici, perchè svolge il ruolo di segretario particolare del sottosegretario agli Interni Francesco Bonato, suo compagno di partito.

Cosi, dopo il caso di Sergio D'Elia,questo governo provvisoriamente in carica si arricchisce di un altro cattivo maestro.

Una ragione in più per MANDARLI A CASA, e subito !

2 commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ecco i commenti:

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

#1 03 Novembre 2006 - 12:05

ai giustizialisti interessano solo i reati fiscali!... le robe di banda armata e terrorismo "fanno colore"... non interessano...
te la immagini la Lioce in parlamento fra 20 anni?
pazzesco...
un saluto
hawkmoon269


#2 03 Novembre 2006 - 15:44

Mi sa che la Baraldini, che hanno liberato, alle prossime elezioni la presentano già...
L' unica cosa che le "prossime elezioni" vengano al più presto !
Vandeaitaliana


#3 03 Novembre 2006 - 20:13

AMMESSO CHE ABBIA PAGATO IL SUO DEBITO CON LA GIUSTIZIA, MA CHE ANDASSE A RACCOGLIERE I POMODORI, CHE FACESSE IL FILOSOFO, CHE FACESSE IL BIBLIOTECARIO...IO LO SOSTENGO DA DECENNI...QUESTI SONO TUTTI DELLA MEDESIMA RAZZA BASTARDA E COME TALI VANNO TRATTATI!!!!!!!!!
Gandalf29


#4 04 Novembre 2006 - 14:01

Questo accade con il perdonismo e la mancanza della pena capitale ... ;-)
Monsoreau


#5 06 Novembre 2006 - 21:33

Giustissimo... a casa... e subito...!!!
unitalialibera